Volete rimodernare la vostra casa e cambiare totalmente stile senza necessariamente spendere un mucchio di soldi nell’acquisto di nuovi mobili? Abbiamo una bella notizia da darvi: è possibile! Vi starete chiedendo giustamente come, semplicemente verniciando i vostri attuali mobili. Soprattutto se i vostri mobili sono antichi, il loro valore è abbastanza considerevole, e sarebbe un vero peccato buttarli via. Se l’idea di rimodernare casa a basso costo, o addirittura anche a costo zero vi ispira, abbiamo una serie di consigli da darvi di che vi mettiate all’opera. Siete pronti a verniciare i vostri mobili antichi?

Indice

Verniciare i mobili fai da te

In realtà verniciare i mobili non è assolutamente difficile, anzi, possiamo affermare con certezza che possono farlo tutti, sia chi ha un minimo di esperienza, sia chi non l’ha mai fatto prima. Tuttavia, se non si seguono i giusti consigli, si rischia non solo di non ottenere il risultato desiderato, ma anche di rovinare i mobili antichi, e dunque il loro valore. Pertanto, munitevi di calma, e soprattutto ritagliatevi il tempo necessario per eseguire il lavoro. La fretta sicuramente non vi aiuterà!

10 errori da non fare quando devi verniciare mobili

Siete pronti a mettervi all’opera e a rimodernare i vostri mobili con l’arte del fai da te? Allora non vi resta che leggere i 10 errori da non fare quando si verniciano i mobili antichi.

1. Verniciare i mobili al sole

Il primo errore da non commettere, è sicuramente la scelta errata della location. Difatti, è consigliabile eseguire questo lavoro all’aperto, ma non sotto i raggi diretti del sole. Difatti, verniciare il mobile al sole, comporta un’asciugatura eccessivamente rapida della vernice, e di conseguenza il colore non viene steso in modo ottimale. L’ideale, è sicuramente scegliere un posto all’aperto ma allo stesso tempo all’ombra.

2. Non coprire il pavimento ed eventuali mobili e complementi d’arredo nelle vicinanze

Prima di mettervi all’opera, oltre a scegliere la giusta location, dovete assicurarvi che il punto scelto sia abbastanza buono per eseguire il lavoro. Meno cose ci sono nelle vicinanze, meglio è, poiché se non prestate la giusta attenzione, rischiate di rovinare qualcosa con la vernice. Pertanto, vi consigliamo di coprire il pavimento con una giusta quantità di giornali, e di spostare il più possibile mobili e complementi d’arredo vicini, o in alternativa, coprirli con un telo protettivo. Chiaramente, vi consigliamo anche di utilizzare dei vestiti vecchi.

3. Dipingere senza rimuovere pomelli e maniglie

Per facilitarvi il lavoro, e soprattutto per ottenere un risultato ottimale, non dimenticate di togliere dal mobile eventuali pomelli o maniglie. Inoltre, ricordatevi che se volete completamente rimodernare il vostro mobile, potete direttamente sostituirli e comprare dei nuovi pomelli o delle nuove maniglie.

4. Tralasciare eventuali crepe

Se il mobile presenta delle crepe, prima di procedere al processo di verniciatura, dovete necessariamente riempire quest’ultime. Pertanto, vi consigliato di acquistare uno stucco adatto, riempire le crepe, e lasciare asciugare del tutto prima di dipingere il mobile.

5. Non carteggiare il mobile

Prima di procedere con la verniciatura, munitevi di carta abrasiva e iniziate a carteggiare il mobile lisciando tutta la superficie ed eliminando il colore precedente. Questo passaggio è fondamentale affinché la vernice aderisca il modo ottimale e il risultato sia decisamente migliore. Dopodiché, passate un panno e pulite tutta la superficie. Assicuratevi che il mobile sia pulito e privo di eventuali residui di polvere.

6. Utilizzare pennelli scadenti e vernici di bassa qualità

La qualità dei pennelli che andrete ad utilizzare è fondamentale se volete ottenere risultati davvero ottimali. Pertanto, cercate di utilizzare pennelli adeguati, non troppo grandi, e con delle setole non troppo dure. Stessa cosa vale per la pittura. Acquistate la vernice adatta al mobile che avete intenzione di verniciare se volete una buona riuscita del lavoro.

7. Non utilizzare il primer adatto ai mobili

Dopo aver carteggiato il mobile, dovete procedere con la stesura di un primer per mobili, chiamato anche aggrappante, che aiuterà a far fissare meglio il colore. Anche questo passaggio è fondamentale, quindi vi consigliamo di non tralasciarlo.

8. Stendere la vernice in modo non adeguato

La stesura della vernice è probabilmente il passaggio più importante, e per tale motivo, se effettuata in modo errato, andrà a compromettere del tutto il lavoro e il risultato finale. Innanzitutto, vi consigliamo di prestare la giusta attenzione alla quantità di colore che utilizzate, poiché non bisogna eccedere ma neanche limitarsi. Dare passate troppo piene di colore, può provocare eventuali colature di colore, mentre utilizzare troppo poco colore, può comportare delle sbiaditure. Pertanto, utilizzate la giusta quantità di vernice. Inoltre, altra regola fondamentale, è di non verniciare a caso, ma seguendo le venature del legno e soprattutto, di seguire sempre la stessa direzione ad ogni mano.

9. Non utilizzare la vernice protettiva

Una volta verniciato il mobile, accertatevi che il colore sia del tutto asciutto. Dopodiché, vi consigliamo di usare una vernice protettiva. Difatti, utilizzare una vernice protettiva non solo proteggerà la vernice più a lungo da eventuali graffi, ma donerà al mobile anche una notevole luminosità.

10. Avere troppa fretta di verniciare i mobili

Un lavoro del genere necessita a tutti i costi di tempo e pazienza. Se avete intenzione di verniciare il vostro mobile in poco tempo, vi consigliamo di lasciare stare direttamente. In particolar modo, è fondamentale rispettare i tempi di asciugatura. I tempi variano tra una vernice ed un’altra, ma in linea di massima, bisogna attendere tra le 12 e le 24 ore tra una passata e un’altra.

Adesso tocca a voi! Con questi consigli utili appena elencati, sicuramente verniciare un mobile antico sarà ancora più semplice! Buon lavoro!