Uno dei problemi più comuni e frequenti in tutte le case, è il lavandino otturato. Molto spesso infatti, ci si accorge che l’acqua non scorre più via in maniera ottimale, e inoltre, si comincia a percepire la fuoriuscita di cattivi odori dalle tubature. Ma per quale motivo si intasano le tubature? Cosa sbagliamo e soprattutto quali sono i rimedi a questo fastidioso problema del lavandino otturato?

Indice

Lavandino otturato: perché si intasano le tubature?

Le tubature del lavandino sia del bagno che della cucina, tendono ad intasarsi per via dei residui di vario genere che tendiamo a tralasciare in prossimità dello scarico. Infatti, molto spesso non si presta attenzione ai vari residui nel lavandino, e questa inosservanza comporta l’origine di successive seccature.

Come avere le tubature sempre pulite

Basta davvero poco per avere le tubature sempre pulite e profumate. Con i giusti consigli, e soprattutto con un minimo di impegno, potete far si che questo fastidioso problema delle tubature intasate non si presenti più.

5 errori da evitare per non avere il lavandino otturato

Ecco in seguito 5 errori da non fare per avere le tubature sempre pulite e profumate.

1. Trascurare la pulizia delle tubature

Vi siete mai dedicati alla pulizia delle tubature del lavandino? Se la risposta è no, dovete assolutamente rimediare! Infatti, è fondamentale dedicarsi almeno 1 volta ogni 5-6 settimane alla pulizia delle tubature.

State sereni, non è niente di complicato, e soprattutto è una cosa fattibile in pochissimo tempo. Per pulire le tubature potete sia ricorrere a qualche prodotto sul mercato come un disgorgante liquido, oppure effettuare una pulizia fai da te con un buon rimedio naturale, utilizzando prodotti come il bicarbonato e l’aceto.

2. Lasciare i residui nel lavandino

Come abbiamo già espresso in precedenza, non dovete mai lasciare i residui nel lavandino. Per quanto riguarda quello del bagno, dovete avere l’accorgimento di rimuovere sempre residui di peli vari come barba e capelli. In cucina invece, si è soliti tralasciare residui vari di cibo, cosa del tutto errata.

Con il tempo, i residui ottureranno le tubature, contribuendo anche alla nascita di cattivi odori. Detto ciò, perdete pochi secondi del vostro tempo per rimuovere ogni residuo dal lavandino, così facendo, le vostre tubature saranno sempre pulite e profumate. Potete inoltre ricorrere all’utilizzo straordinario del tappo filtro, che vi aiuterà a trattenere i residui nel lavandino.

3. Buttare l’olio nel lavandino

Uno degli errori più comuni che si commettono in cucina ostruendo le tubature del lavandino, è lo smaltimento dell’olio tramite appunto quest’ultime. L’olio e i grassi in generale, non devono mai essere gettati nel lavandino, poiché sono propensi a compattarsi e dunque ad ostruire le tubature.

Cercate di smaltire l’olio in modo alternativo, usando ad esempio dei barattoli oppure assorbitelo con dello scottex.

4. Dimenticare di far eseguire un controllo da un professionista

Nonostante sia possibile eseguire una manutenzione e una pulizia ordinaria casalinga delle tubature, è comunque molto importante far eseguire un controllo sporadico delle tubature da un idraulico. Ogni tre anni circa, è consigliabile far effettuare una pulizia approfondita e soprattutto far verificare lo stato delle tubature, in modo tale da avere sicurezza sul reale stato di esse.

5. Non isolare i tubi dal freddo

In inverno, quando i gradi scendono e le temperature sono davvero gelide, è possibile che le tubature si trovino a fare i conti con il freddo. Infatti, soprattutto in località dove nei mesi invernali si gela, l’acqua che scorre nel lavandino, potrebbe addirittura diventare ghiaccio, ostruendo così le tubature.

Per evitare il sorgere di questo problema, vi consigliamo di far ricoprire e proteggere i tubi con dei materiali isolanti.