Come realizzare un bonsai da un seme di limone

Uno dei bonsai più conosciuti è quello di limoni, che necessita solamente di poche e semplici attenzioni. Inoltre il bonsai di limone, può arrivare a fruttare numerosi agrumi.

Indice

Cos’è il bonsai?

Il bonsai è una tipologia di albero, la cui caratteristica sono le dimensioni. Difatti, questa parola giapponese significa coltivare nel vaso. Il bonsai è dunque noto per essere un albero di dimensioni ridotte, un vero e proprio modellino. Tagliando le radici ed eseguendo una costante potatura, la crescita sarà limitata e l’albero si manterrà di piccole dimensioni.

Regalare o ricevere un bonsai

Un’usanza che sta spopolando nella grande sfera del verde e delle piante, consiste nel regalare ad una persona cara un albero di bonsai. Ma qual’è il reale motivo? Che significa regalare o ricevere un bonsai?

Spesso vi trovate in difficoltà, e non sapete cosa regalare ad una persona a cui tenete parecchio. Pensate e ripensate, ma non arriva nessuna idea. In realtà un regalo bellissimo da poter fare esiste, e consiste nel regalare un bonsai.

Quest’ultimo infatti, ha un significato profondo e molto significativo, poiché è simbolo della vita. Oltre ad essere un bel regalo, il bonsai ha anche un grande valore.

Cos’è il bonsai di limone?

Il bonsai di limone è un albero di piccole dimensioni, che non necessita di grandi attenzioni o cure. Basta semplicemente potarlo quando occorre, ed esporlo sempre alla luce del sole. Può fruttare agrumi di varie dimensioni, chiaramente in base alla pianta di bonsai scelta.

Ma come si realizza un bonsai di limone? Occorrono pochi e semplici oggetti, facilmente reperibili in casa, o acquistabili senza difficoltà nei negozi idonei. Per prima cosa, bisogna munirsi del necessario.

1. Vaso di dimensioni ridotte

2. Utensili per il giardinaggio

3. Forbici

4. Fertilizzante

5. Semi di limone.

6. Acqua

Quest’ultimi, oltre ad essere semplici da reperire in negozio, possono anche essere ricavati dagli agrumi che si posseggono in casa.

Come realizzare un bonsai di limone

Per prima cosa bisogna fornirsi del vaso, assicurandosi che all’interno ci sia della terra in buono stato. Forare al centro il terriccio, e piantare sul fondo i semi di limone. Nelle settimane e nei mesi a seguire, innaffiare il terreno in modo tale da non lasciarlo mai troppo asciutto. Effettuare questa operazione finché il seme non comincia a sbocciare. Esporre il vaso in un luogo ben esposto alla luce solare.

Qualora il seme fiorisca, procedere comunque con la solita innaffiatura, finché non cresce un arbusto. Spostare la pianta in un vaso di dimensioni maggiori, assicurandosi che il terreno sia sempre ben esposto alla luce solare e al ricircolo dell’aria. Nelle settimane a seguire, procedere sempre innaffiando solamente quando occorre.

Quando la pianta sarà germogliata e l’arbusto rafforzato, sradicare il piccolo alberello e piantarlo nuovamente in un vaso di dimensioni minori. Successivamente, sottrarre i rami e le foglie cresciuti maggiormente.

Il bonsai di limone, deve essere esposto in ambienti molto luminosi. Di tanto in tanto, fertilizzare la pianta. Nei periodi più caldi, innaffiare ogni giorno, mentre nelle giornate invernali basta semplicemente eseguire l’operazione circa quattro volte al mese. L’importante è che il terriccio non sia mai né troppo bagnato, né troppo asciutto.