Sono diverse le motivazioni che ci possono portare ad andare ad abitare in una casa di piccole dimensioni. Magari per la vicinanza al lavoro o alla scuola dei figli, oppure per la prossimità dal centro, o magari semplicemente per il budget un po’ limitato o per il piacere di vivere in una casa accogliente non troppo grande. Insomma ognuno è libero di scegliere l’abitazione che più preferisce. Nonostante ciò, bisogna ammettere che c’è molta differenza tra arredare una casa piccola oppure una grande. Infatti, dato lo spazio abbastanza ridotto, è molto più facile commettere errori d’arredo in una casa di piccole dimensioni.

Indice

Come ottimizzare lo spazio in una casa piccola

Innanzitutto partiamo dal presupposto che ognuno è libero di arredare casa come meglio preferisce. Tuttavia, se l’abitazione in cui andremo ad abitare è di dimensioni ridotte, bisogna prediligere un certo stile d’arredamento per ottimizzare lo spazio al massimo.

Il più indicato per arredare una casa piccola, è sicuramente il minimal, caratterizzato da linee semplici e pulite, e soprattutto da pochi ma essenziali complementi d’arredo. Inoltre, se lo spazio a disposizione è molto ridotto, è possibile trovare in commercio diverse soluzioni salvaspazio per arredare una casa piccola in modo ottimale.

Studiare nel migliore dei modi l’abitazione

Se avete appena comprato o preso in affitto una casa piccola, è fondamentale che vi prendiate il giusto tempo prima di cominciare ad acquistare mobili e dunque arredarla. Non è difficile infatti commettere degli errori, magari per la troppa fretta, ed ottenere un risultato finale deludente.

Una casa piccola necessita di essere studiata minuziosamente in ogni piccolo dettaglio, in modo tale da avere una casa accogliente e funzionale nonostante le dimensioni ridotte.

8 Errori da non fare per arredare una casa piccola

Ecco in seguito gli errori da non commettere quando si arreda una casa piccola.

1. Acquistare mobili ingombranti

Acquistare mobili ingombranti non significa assolutamente avere più spazio a disposizione. Infatti, in commercio esistono soluzioni ottimali per case di piccole dimensioni. Si può comunque avere abbastanza spazio acquistando dei mobili salvaspazio, poco voluminosi ma comunque capienti. Una soluzione perfetta per una camera da letto piccola ad esempio, è l’acquisto di un letto contenitore, in grado di svolgere due funzioni in una, letto per dormire, e contenitore da sfruttare per conservare ciò che più si desidera. In cucina invece, è consigliabile sostituire il tavolo da pranzo fisso con una comoda consolle allungabile.

2. Utilizzare colori scuri

I colori scuri tendono ad assimilare la luce, quindi ad incupire l’ambiente, facendolo addirittura sembrare più piccolo di quanto è realmente. Evitate dunque il nero, il marrone scuro, il grigio scuro e i colori troppo sgargianti. Prediligete invece colori chiari ma comunque luminosi, come ad esempio il bianco e il beige, sia per quanto riguarda le pareti, i rivestimenti, il pavimento e l’arredo.

3. Mischiare troppi stili d’arredo

Ci può stare che in base ai vostri gusti, vi piacciano più di uno stile d’arredo. Purtroppo però, non è possibile mischiare troppo stili d’arredo tra di loro, a maggior ragione se stiamo parlando di una casa piccola. Scegliete dunque uno stile d’arredo principale ( noi vi consigliamo uno stile semplice e pulito come il minimal), dopodiché potete aggiungere qualche piccolo complemento d’arredo di uno stile diverso. Ma attenti a non esagerare, poiché non sarà difficile ottenere un effetto disordinato e confusionario poco desiderato!

4. Riempire la casa con troppi mobili

Avere troppi mobili in casa non è sempre la scelta migliore. È pur vero che lo spazio non basta mai, ma non per questo dovete rimpicciolire totalmente l’ambiente, soprattutto se la casa in questione è abbastanza piccola già di suo. Acquistate i mobili essenziali di cui realmente non si può fare a meno, e distribuiteli in casa in maniera logica e ottimale, cercando di non non accumulare troppi mobili in una stanza sola.

5. Rendere la casa poco luminosa

La luce in casa è sempre fondamentale, tanto più in una casa piccola. Illuminare al meglio ogni ambiente della casa contribuirà a renderlo meno cupo e dunque apparentemente più ampio. Oltre alle luci sul soffitto, puntate anche all’illuminazione della pareti, posizionando delle lampade nei punti meno illuminati della casa.

6. Utilizzare troppi soprammobili

Se siete appassionati di soprammobili e souvenir vari, sappiate che riempire eccessivamente la stanza con questi piccoli oggetti contribuirà a rendere l’ambiente più piccolo. Dunque non esagerare! Fate una selezione di quelli di cui non potete fare a meno perché utili oppure perché vi siete affezionati, e conservate in uno scatolone oppure eliminate tutti quelli inutili. Se proprio non riuscite a rinunciarci, cercate quantomeno di distribuirli in modo ottimale e soprattutto di non ammassarli tutti in un unico ambiente.

7. Posizionare i mobili senza logica

Arredare una casa piccola non significa necessariamente schierare tutti i mobili contro le pareti. Difatti, molto spesso questa non è la soluzione ideale, e ci si ritrova con uno spazio eccessivo libero al centro della stanza, che rende l’ambiente poco abitabile e soprattutto poco funzionale. Distribuite dunque i mobili in modo ingegnoso, valutando al meglio tutte le soluzioni fattibili. Ad esempio, potete posizionare il divano o il tavolo da pranzo al centro della stanza, distanziandoli dalla parete e dunque sfruttando al meglio lo spazio a disposizione.

8. Lasciare le pareti vuote

È pur vero che abbiamo appena detto di eliminare tutto ciò che non serve, ma mai commettere l’errore di lasciare le pareti vuote. È fondamentale decorare ogni angolo per rendere l’abitazione più viva e gioiosa. Arredate dunque le pareti con dei meravigliosi quadri colorati o con degli specchi che oltre ad essere belli e funzionali, contribuiscono a dare profondità all’ambiente e ad amplificare lo spazio.