La camera da letto rappresenta probabilmente la stanza più intima di ogni casa. Nonostante sia la meno esposta agli ospiti, è fondamentale che venga progettata e arredata in maniera ottimale. La camera da letto infatti è il nido di ogni persona, il rifugio dopo una giornata intensa piena di impegni. Grande o piccola che sia, è molto facile commettere degli errori in fase di progettazione e nella scelta degli arredi. Se si desidera ottenere un risultato perfetto, è fondamentale arredare la camera da letto in maniera attenta e precisa.

Indice

Arredare la camera da letto valutando la metratura

Sono diverse le cose da valutare prima di arredare la camera da letto. Sicuramente in primis, c’è la grandezza della stanza. In base ai mq della camera, si possono adottare diverse soluzioni. Ad esempio, se la camera da letto in questione è abbastanza piccola, si può arredare con mobili salvaspazio, in maniera tale da ottimizzare lo spazio nel miglior modo possibile.

6 errori da non fare quando si arreda la camera da letto

Arredare una camera da letto può sembrare semplice, ma non lo è. Difatti, se non si studia al meglio la stanza in tutti i minimi particolari, si possono commettere degli errori. Ecco in seguito gli errori da non fare quando si arreda la camera da letto.

1. Esagerare con i mobili

Una camera da letto non deve mai essere riempita con esagerazione. A maggior ragione se stiamo parlando di una camera abbastanza piccola. Va bene che lo spazio a disposizione non basta mai, ma piuttosto che esagerare con i mobili, cercate di trovare soluzioni alternative, funzionali ma in grado di ottimizzare lo spazio. Un letto contenitore può essere una soluzione salvaspazio ottimale. Inoltre, possono tornare molto utili in camera da letto anche delle mensole a parete.

2. Disporre in modo errato i mobili

La disposizione dei mobili in camera da letto deve essere studiata in maniera accurata e precisa. Difatti, nonostante il numero dei mobili sia sempre lo stesso, la disposizione può cambiare totalmente l’aspetto della stanza. È consigliabile dunque prima di arredare la camera da letto, di progettare in anticipo la giusta collocazione dei mobili da inserire.

3. Adoperare colori troppo vivaci

La camera da letto è una stanza adibita al relax e al sonno, e per tale motivo, necessita di colori chiari. Mai utilizzare tonalità troppo forti e vivaci. Optate dunque per il bianco, il beige, il grigio, il rosa, insomma colori tenui. Inoltre, non mischiate troppe tonalità diverse. Scegliete il colore base principale, dopodiché, sceglietene un altro per creare contrasto.

4. Non prendere le giuste misure

A tutti piace sognare, anche perché non costa nulla. Però, fino ad un certo punto, perché bisogna sempre tornare con i piedi per terra. Inutile puntare ad un letto king size o ad una cabina armadio da sogno. Se avete un progetto ben preciso, prendete le giuste misure, e se sarà possibile, esaudite i vostri desideri. In qualsiasi modo, ci sarà sempre una soluzione che farà al caso vostro.

5. Non calcolare la giusta collocazione di prese di corrente e interruttori

Uno degli errori comuni più commessi nell’arredare la camera da letto, consiste nel trascurare la collocazione di prese di corrente e interruttori. Ritrovarsi con uno straordinario letto posizionato in una parete non fornita di prese elettriche per poter caricare i propri apparecchi elettrici, può diventare una scocciatura. Inoltre, bisogna calcolare anche la collocazione dell’interruttore della luce, in modo tale da poterlo raggiungere facilmente di notte al buio. Se possibile, fare installare un interruttore in prossimità della testata del letto.

6. Mischiare troppi stili d’arredo

Che sia in camera da letto, in cucina o in salone, non bisogna mai mischiare troppi stili d’arredo diversi. Il risultato non sarebbe sicuramente dei migliori. Scegliere uno stile d’arredo ben preciso, e al massimo, spezzare con qualche piccolo complemento d’arredo di stile diverso.