4 consigli utili per allontanare mosche, zanzare e vespe

L’estate è probabilmente la stagione più amata da tutti, o perlomeno, quasi tutti. Le giornate che durano di più, le sere fresche passate all’aria aperta, le giornate al mare, il sole che tramonta tardi. Come si fa a non amare l’estate? Purtroppo, come per ogni cosa bella, c’è sempre qualcosa di negativo.

In estate infatti, oltre a godere appieno di questa fantastica stagione, bisogna anche fare i conti con l’arrivo di alcuni insetti fastidiosissimi, e a volte anche pericolosi. Stiamo parlando delle mosche, delle zanzare e delle vespe. In estate, o addirittura a volte anche in primavera, appena cominciano a sentirsi le giornate di caldo, questi insetti prendono il sopravvento degli spazi esterni.

Di conseguenza, godere di terrazzi, balconi e giardini, non è più così semplice. Sicuramente, trovare dei rimedi definitivi non è molto semplice, però, seguendo delle semplici regole, si possono trovare soluzioni abbastanza valide. Ecco in seguito 4 consigli utili per allontanare mosche, zanzare e vespe da balconi, terrazzi e giardini.

Indice

  1. Disporre la spazzatura in maniera ottimale
  2. Posizionare all’esterno piante utili
  3. Pulire costantemente piante e giardino
  4. Rimuovere sempre l’acqua stagnata

1- Disporre la spazzatura in maniera ottimale

Innanzitutto, com’è ovvio che sia, la spazzatura va buttata quotidianamente, in primis per odore sgradevole, ma non solo. Di fatto, le mosche, sono in grado di raccattare delle sostanze non proprio salutari dai resti della spazzatura, per poi infettare diffondendole quando vengono nuovamente a disturbare mentre c’è del cibo a tavola. Quindi, il consiglio è quello di tenere la spazzatura in contenitori abbastanza organizzati e soprattutto chiusi per bene.

2- Posizionare all’esterno piante utili

Se siete in cerca di un rimedio semplice, veloce e duraturo, potete facilmente metterlo in atto acquistando le piante adatte. Esistono infatti delle tipologie di piante capaci di tenere lontano questi fastidiosi insetti. Ad esempio, la citronella, la lavanda e la calendula, sono molto utili per allontanare le zanzare. Invece, il basilico e la menta, sono ottime per scacciare altri tipi di insetti.

3- Pulire costantemente piante e giardino

Prendetevi costantemente cura del giardino e delle piante. Se trascurate, possono diventare una sorta di casa per gli insetti. Ad esempio se l’erba del giardino viene trascurata, a maggior ragione quando è bagnata, può essere un ottimo riparo per le zanzare, dove addirittura arrivano a porre le uova.

4- Rimuovere sempre l’acqua stagnata

Bisogna sempre rimuovere l’acqua stagnata in giardino o in terrazza. Ad esempio, controllate assiduamente i sottovasi delle piante. Le zanzare infatti, tendono a collocarsi e soprattutto a riprodursi negli ambienti umidi. Quindi, se c’è dell’acqua stagnata, sarebbe il luogo ideale per loro.