3 Idee per realizzare dei portafoto fai da te in cartone

Le fotografie rappresentano senza alcun ombra di dubbio la nostra memoria nel corso del tempo, le nostre emozioni e dunque i ricordi più importanti e indelebili. Molto spesso basta semplicemente guardare una foto per emozionarsi e far scendere una lacrimuccia. Le foto sono momenti ormai passati che ricorderemo per sempre. Per tutte queste ragioni le fotografie più importanti devono essere assolutamente valorizzate nel miglior modo possibile. Che senso ha scattare una foto di un bellissimo momento, e poi dimenticarsene o accantonarne il ricordo lasciando quello scatto nel rullino della macchina fotografica o nel cellulare?

Se è davvero una fotografia importante, deve senza dubbio essere valorizzata, e dunque stampata, ed esposta in un bellissimo quadretto, in modo tale da poterla guardare tutte le volte che si desidera, e di conseguenza, ricordare con piacere quel bellissimo momento. Se avete tantissime foto di ricordi indelebili, ma allo stesso tempo, non avete abbastanza portafoto, oggi molto probabilmente abbiamo la soluzione che fa al caso vostro. Ovviamente, comprare numerosi portafoto comporta una spesa non proprio irrisoria, per tale motivo, oggi vi mostreremo ben tre idee sbalorditive per realizzare dei portafoto con le vostre stesse mani.

State sereni, non dovete comperare nulla o quasi per poter realizzare questi bellissimi portafoto. Vi occorrerà semplicemente avere del cartone, se resistente è ancora meglio, una penna, un righello, delle forbici, della colla a caldo, e infine, il materiale con cui volete realizzare i vostri portafoto. Potete scegliere tra i fogli di sughero, della gomma eva glitterata, o della carta adesiva a rotoli da parati, insomma, a voi la scelta. Infine, non dimenticate la cosa più importante, ovvero quella di scegliere quale tra le vostre foto, e dunque i vostri ricordi, volete inserire nei bellissimi portafoto realizzati di voi.

Se l’idea di poter realizzare dei portafoto fai da te in cartone vi piace, e non vedete l’ora di mettervi all’opera, date uno sguardo al video in seguito per poter trarre spunto!